Sostenibilità

Come essere sostenibili ogni giorno a partire dalle nostre scelte quotidiane

I nostri comportamenti quotidiani sono fondamentali per invertire la crisi che sta colpendo il pianeta. Se ti stai chiedendo “come essere sostenibili”, ecco qualche consiglio per iniziare da subito.

Proteggere il pianeta, ridurre i consumi, preservare le risorse. Non è solamente un’ideologia o una moda passeggera, ma è diventata oggi la chiave per costruire una società più equa, vivibile, e preservare l’ambiente e il nostro legame con esso. Anzi, essere “green” e adottare uno stile di vita sostenibile oggi è probabilmente l’unica via per ritrovare quella connessione che l’uomo, nel tempo, ha perso con la Terra, dando per scontata l’aria, l’acqua, il cibo. Si può cambiare a partire dai gesti quotidiani che diamo più per scontato, fino ad arrivare ad una vera e propria impostazione di vita. E attenzione, non significa rinunciare, ma piuttosto ripensare il nostro stile di vita: farà bene a noi e a chi ci sta intorno.

È possibile iniziare a piccoli passi, da gesti quotidiani, per fare la differenza, ridurre la nostra impronta ecologica, ma in certi casi anche di risparmiare, di sprecare di meno, di imparare a riutilizzare quello che già possediamo donandogli nuova vita.

Per essere più sostenibile, #Cambiagesto domani? No, oggi!

Nasce da queste premesse #Cambiagesto, una campagna di sensibilizzazione sull’inquinamento da mozziconi e sulla salvaguardia ambientale, che grazie ad azioni di pulizia, distribuzione di materiale informativo e posacenere portatili mira a favorire il giusto comportamento da parte dei fumatori per un corretto smaltimento dei mozziconi. Tra gli imperativi per essere più sostenibili, abbiamo anche quello di ridurre la produzione di rifiuti.

Scegliamo quindi prodotti, che non utilizzano plastica usa e getta, ove possibile. Rinunciamo a tutti quegli imballaggi non necessari e preferiamo contenitori riutilizzabili, come per esempio le borracce. 
Proviamo ad acquistare prodotti sfusi, o quelli dove sia possibile riutilizzare la confezione più e più volte. Perché buttare un flacone usato una sola volta? Per tutto ciò che non può essere riutilizzato, rimane sempre il consiglio di optare per una raccolta differenziata fatta bene, rispettando i consigli delle nostre municipalità o amministrazioni pubbliche.

Raccolta differenziata dei rifiuti

Cosa fare per essere sostenibili? Riduci il consumo di acqua ed energia

Lo sapevate, ad esempio, che la lavastoviglie, a parità di lavaggi, utilizza molta meno acqua del lavaggio a mano? Gli elettrodomestici di ultima generazione infatti impiegano solo 10-12 litri d’acqua, arrivando anche a sei litri per lavaggio. Per risparmiare ulteriormente acqua in casa, potremmo installare su tutti i rubinetti dei rompigetto, che miscelano acqua ed aria. Riducono così il flusso impiegato a ogni apertura dell’acqua. Per il 2021, inoltre, è attivo il “bonus idrico” che prevede un incentivo di 1.000 euro per tutti coloro che sostituiranno entro il 31 dicembre 2021 i sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto, la rubinetteria, i soffioni e le colonne doccia con nuovi apparecchi a flusso d’acqua limitato.

Mano che apre un rubinetto dell'acqua

Come già accennato, rinnovare gli elettrodomestici in casa con nuovi modelli più efficienti permette innanzitutto di ridurre i consumi energetici. Questo non solo significa risparmiare sulla bolletta elettrica, ma tagliare anche le emissioni ad effetto serra e di conseguenza il nostro impatto. Per ridurre ulteriormente i consumi è possibile sostituire le lampadine di casa con i nuovi modelli a Led, che oggi offrono diversi spettri di luce e luminosità, anche per i più esigenti. Il passo successivo è quello di consumare solo elettricità prodotta da fonti rinnovabili. L’ideale sarebbe poter installare un impianto fotovoltaico sul tetto della nostra abitazione, magari accoppiandolo con una caldaia ad alta efficienza o una pompa di calore. Ovviamente questa è un’opzione non disponibile per tutti: a quel punto potremmo scegliere un fornitore di energia in grado di garantire un approvvigionamento da sole fonti rinnovabili, o entrare a far parte di una cooperativa energetica, investendo una piccola somma per aver la certezza che l’elettricità acquistata sia a zero emissioni.

Riduci il tuo impatto ambientale privilegiando una mobilità sostenibile

L’abbiamo provato tutti in questo ultimo anno di lockdown. Tutti gli spostamenti non necessari sono stati cancellati o comunque ridotti. E questo ha portato ad un importante miglioramento della qualità dell’aria nelle nostre città. Ma come fare? Le opzioni ci sono, e spesso sono più economiche di quanto pensiamo. Prima di tutto quando possibile, scegliamo la bicicletta per i brevi spostamenti. Pedalare fa bene alla salute, non inquina e in alcune città o luoghi di lavoro è oggi fortemente incentivato anche economicamente. In tutti i grandi centri urbani poi, sono ormai presenti numerosissimi servizi di mobilità in sharing, dalle auto (spesso elettriche), alle due ruote al monopattino, che permettono di coprire medie distanze senza utilizzare l’auto privata.

Uomo che pedala

Dalla dieta alle scelte d’acquisto, puoi essere più sostenibile anche a tavola

Infine, possiamo fare la differenza scegliendo una dieta più sostenibile. Primo, prestiamo attenzione agli sprechi: un terzo del cibo prodotto a livello mondiale viene sprecato, per la maggior parte all’interno delle nostre case. Facciamo quindi una spesa oculata, più organizzata, senza farci ingannare dalle offerte. Controlliamo la data di scadenza dei cibi freschi. A questo proposito, diamo una chance ai prodotti in scadenza, che spesso i supermercati offrono scontati: si risparmia sulla spesa e sull’impatto dei prodotti alimentari che altrimenti andrebbero buttati. 

C’è poi il “piatto” da rivedere: è ormai ampiamente dimostrato che una dieta a base vegetale che predilige cereali, frutta e verdura (meglio se bio e di stagione), con un ridotto consumo di carne e latticini, sia la più attenta all’ambiente. Questo perché permette di risparmiare risorse lungo tutta la filiera, risparmiare suolo e materie prime. Carne e pesce, inoltre, dovrebbero provenire da fonti controllate o da allevamenti o produzioni che ne certifichino la sostenibilità. 

Cambiare anche di poco le nostre abitudini per un ambiente più pulito e sano non è poi così difficile: basta crederci.

Condividi Articolo

Articoli correlati

Il 18 settembre si celebra il World Cleanup Day

L’impegno di #Cambiagesto e l’adesione al World Cleanup Day La campagna #Cambiagesto nasce per ...

Non gettare rifiuti dal finestrino, inclusi i mozziconi: rispetta l’ambiente

Sapevi che gettare rifiuti dal finestrino è vietato dalla legge? E questo vale anche per i mozziconi! Per ...

Come essere green? Le nostre idee per un picnic o una gita sostenibile

Il picnic in spiaggia o in montagna è un classico della bella stagione, un momento conviviale da trascorrere ...

La borraccia in metallo: una scelta sostenibile per ridurre l’inquinamento da plastica

Per stare bene, non dobbiamo mai dimenticare la corretta idratazione! Secondo l’Efsa, ovvero l’...

Posidonia Oceanica: Cos’è e Perché Proteggerla

La Posidonia oceanica è considerata la foresta tropicale sottomarina, ma non tutti conoscono questa pianta ...

Per vivere in modo sostenibile, cambia mobilità!

Uno dei gesti più importanti che possiamo compiere per vivere in modo sostenibile e ridurre il nostro impatto...

Usa e getta le mascherine con responsabilità

Se prima della pandemia di Covid 19 controllavamo le tasche o l’interno della borsa per accertarci di non ...

Beach litter e plastica nel mare, perchè stiamo trasformando le spiagge in discariche

Vi sarà certamente capitato. Basta una passeggiata sulla battigia per trovare di tutto: rifiuti di ogni ...

Incendi boschivi: le cause più comuni e come possiamo prevenirli

Quando l’inconsapevolezza crea danni enormi all’ambiente Circa il 2% degli incendi è scaturito da ...

Obiettivo raggiunto: il primo Seabin è stato attivato

Cambiagesto ha aderito al progetto Plastic Less di LifeGate per contribuire in modo concreto alla riduzione ...

La seconda tappa di Cambiagesto. Il racconto di chi ha partecipato

Tante le persone che hanno preso parte alla tappa di Cambiagesto dell’8 luglio. Per questo abbiamo deciso di...

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Cosa sono e come raggiungerli

Proteggere il pianeta e il benessere dei suoi abitanti grazie ad una trasformazione sostenibile della societ...

La seconda tappa del tour di Cambiagesto

Questo fine settimana insieme a @retakeroma e @plasticfreeit siamo stati a #Cagliari...

Parte la seconda tappa del tour di #CAMBIAGESTO

In occasione della giornata del Mediterraneo, #CAMBIAGESTO ha annunciato la challenge, in collaborazione con ...

Giornata internazionale del Mar Mediterraneo | Cambiagesto

L’8 luglio, in occasione della Giornata internazionale del Mar Mediterraneo, si terrà il secondo ...

Arrivano i Seabin di Cambiagesto, per ripulire i nostri mari dai rifiuti

A volte sono i gesti più semplici ad aiutarci a raggiungere grandi risultati. È con questo spirito che #...

Con Cambiagesto ripartiamo dai numeri

Cambiagesto riparte dai numeri. E lo fa toccando, nella sua prima tappa, le città di Matera, Napoli, Pescara ...

Riparte #CAMBIAGESTO, la campagna per prevenire l’inquinamento da mozziconi

Riparte #CAMBIAGESTO, la campagna di sensibilizzazione per prevenire l’inquinamento da mozziconi  ...

Giornata Mondiale dell’Ambiente. Parte la campagna #CAMBIAGESTO

Il 5 giugno è la Giornata Mondiale dell’Ambiente e non poteva che essere questa la data nella quale ...

Le tabaccherie, spazi dove comunicare l’importanza di rispettare l’ambiente

Quando pensiamo a un esercizio commerciale storico del nostro Paese, non possiamo non parlare della ...

#CambiaGesto: una parte di te sa già come fare

Anno dopo anno un impegno per la sostenibilità Ogni giorno nel mondo vengono dispersi nell’ambiente 800.000...

Cosa sono i mozziconi e il loro impatto ambientale

Cosa sono i mozziconi, qual è la loro composizione e quali sono i pericoli della dispersione continua di ...

Ricorda di portare sempre con te il posacenere portatile

Ami l’ambiente. Vuoi impegnarti seriamente per non inquinare e per ridurre il più possibile il tuo impatto ...

Non gettare i mozziconi nei tombini, possono finire nelle acque

Abbiamo già parlato del rischio di gettare i mozziconi per terra: contribuiscono al degrado urbano e ti fanno...

Dove si buttano i mozziconi?

Sei un fumatore e a volte non sai dove buttare il mozzicone una volta finita la sigaretta?  Intanto, ...

Campagna di informazione e sensibilizzazione promossa e finanziata da Philip Morris Italia s.r.l. ai sensi del decreto 15 febbraio 2017, art. 3